LA PANIC ROOM

O stanza di sicurezza

IL CONCETTO

Il concetto di Panic Room o stanza di sicurezza è sorta in risposta al rischio di rapimenti, atti criminali e attacchi terroristici di alto profilo. Esse sono spesso associate con politici, celebrità, industriali o altre personalità ad alto rischio, ma sempre più spesso la gente si sta rendendo conto del valore di installare una stanza di sicurezza nella loro abitazione o sul luogo di lavoro.


La camera di sicurezza o Panic Room viene collocata in un punto della abitazione ben preciso nascosta da pareti o armadi rivestiti di lamiera balistica. Un intruso non può vedere la stanza, ma l'occupante può guardare quello che accade sui monitor posti all'interno mettendo l’occupante della Panic Room in una condizione avvantaggiata.

PERSONALIZZAZIONE

Siamo in grado di personalizzare i sistemi di chiusura e di sicurezza di accesso elettronico AUTOMATION utilizza sia in fase di progettazione, le tecnologie più moderne nei meccanismi di bloccaggio e dei sistemi elettronici per arrivare ad un prodotto allo stato dell’arte al Top. L’utilizzo di lamiere balistiche, vetri antiproiettile e serramenti a punti di chiusura multipli, offrono la massima protezione contro le intrusioni e minacce armate contro la vostra Panic Room.

COMPOSIZIONE

PUNTA A - Cemento armato rivestito con lamiera balistica antiproiettile

PUNTO B - Le Panic Room hanno molteplici forme di comunicazione con il mondo esterno: i cellulari, walkie-talkie e tasti di panico per avvisare le forze di sicurezza

PUNTO C - Zona per toilette ed acqua potabile


PUNTO D - Cappotti di materiale ignifugo per bloccare la fonte di calore. Anche l’insonorizzazione viene tenuta in considerazione per ridurre al massimo lo stress delle persone all’interno.

PUNTO E - La Panic Room può essere dotata di un sistema di aereazione a sé stante

Una PANIC ROOM non è semplicemente un “recinto” anti-proiettile. Piuttosto, si tratta di uno spazio che offre più livelli di sicurezza e progettata per affrontare le minacce esterne. In condizioni di “sequestro” entro le proprie mura, la PANIC ROOM può essere utilizzata per un periodo prolungato. In genere l'intento della stanza di sicurezza è quello di fornire protezione a breve termine per gli occupanti in attesa dei soccorsi o che gli aggressori lascino nel più breve tempo possibile l’abitazione.

SICUREZZA ATTIVA

Rientrano i sistemi di sicurezza, dai più tradizionali, come i semplici sistemi di allarme, fino alle nuove scoperte tecnologiche in materia di sicurezza che permettono ad esempio la protezione perimetrale interrata connessa con i nuovi sistemi di videosorveglianza. Nella panic room sarà anche possibile visualizzare i video registrati dalle telecamere presenti in casa e ovviamente è garantita la comunicazione con le forze dell'ordine.


SICUREZZA PASSIVA

È formata dall'insieme di porte blindate che aprono e chiudono le porte nei giusti tempi. L'integrazione tra i due tipi di sicurezza assicura la massima sicurezza della panic room.

QUESITI NECESSARI PER LA COSTRUZIONE

Per poter realizzare la corretta Stanza di sicurezza abbiamo bisogno di valutare assieme al cliente il probabile rischio ed i requisiti richiesti.

A CHE LIVELLO DI SICUREZZA DOVREBBE RISPONDERE LA PANIC ROOM
Intrusione, violenza domestica, attacchi terroristici, assassinio, sequestro

A QUALE TIPO DI ATTACCO DOVREBBE RESISTERE LA PANIC ROOM
Aggressione fisica, armi da fuoco, esplosioni

CON CHE FACILITA E TEMPO SI RIUSCIREBBE AD ARRIVARE ALLA PANIC ROOM

QUANTE PERSONE DEVONO ESSERE PROTETTE

SAREBBE ACCESSIBILE A DISABILI O PERSONE ANZIANE

CHE TIPO DI PROPRIETÀ SI TRATTA
Privata, pubblica, enti governativi